Ambulatorio Infermieristico Urologico

 

Il nuovo Ambulatorio Infermieristico Urologico, una struttura in cui Infermieri di consolidata esperienza urologica eseguiranno prestazioni infermieristiche ai pazienti con problematiche urologiche. Orari: il lunedì ed il venerdì dalle ore 14.30 alle ore 16.30. Non è necessario l'appuntamento. Sarà sufficiente presentarsi con una richiesta del Medico curante o con la lettera di dimissione dal reparto in cui sia indicata la prestazione richiesta. L'Ambulatorio Infermieristico si trova al Secondo piano del vecchio Monoblocco dell’Ospedale di Dolo presso l'Ambulatorio Urologia N° 1

PRESTAZIONI ESEGUITE

  • Sostituzione del catetere vescicale

  • Rimozione programmata del catetere vescicale

  • Educazione alla gestione del catetere nel paziente con neovescica

  • Insegnamento dell’autocateterismo

  • Assistenza e informazioni per le procedure di fornitura di cateteri, sacche e altri presidi

  • Gestione delle stomie urinarie e delle nefrostomie: medicazione, controllo, ecc.

  • Medicazioni e rimozione dei punti di sutura

  • Terapie iniettive: terapie ormonali, somministrazione di farmaci per via intramuscolare, sottocutanea o endovenosa

  • Informazioni sugli esami urologici ambulatoriali, sulle modalità di ricovero e sull’assistenza post-operatoria.

  • Aiuto nella gestione di eventuali problemi e monitoraggio della convalescenza a domicilio


Scarica l'opuscolo informativo sull'Ambulatorio Infermieristico Urologico

 



L'Ambulatorio Infermieristico Urologico di Dolo su "Contatto"

 

La rivista "Contatto" ha pubblicato un'articolo sull'Ambulatorio Infermieristico Urologico di Dolo. "Contatto" è una rivista a diffusione nazionale che si occupa in particolare dei problemi dei pazienti portatori di stomie cutanee (urostomie e colostomie). Il giornale viene distribuito gratuitamente presso gli Ambulatori Ospedalieri. Nell'articolo il Dr. Fabio Sercia e l'Infermiera Loretta Donà spiegano le motivazioni che hanno portato alla nascita di questo Ambulatorio
Di seguito potete leggere l'articolo integrale.

 

Perchè è nato l'ambulatorio Infermieristico

Dr. Fabio Sercia - Urologo - Inf. Loretta Donà - Coordinatrice Ambulatorio Infermieristico Urologico

U.O.C. di Urologia – Ospedale di Dolo (VE)

 

Cosa succede ad un Paziente dimesso da un Reparto chirurgico? La persona va a casa, il suo problema chirurgico è stato risolto e si prepara ad affrontare un percorso di guarigione in cui può ancora avere dei bisogni assistenziali. Potrebbe necessitare di medicazioni, o di imparare a gestire una nuova situazione, per esempio un’urostomia. O, ancora, può aver bisogno di rassicurazioni sui sintomi che avverte o informazioni sulle procedure riguardanti la fornitura di presidi sanitari. Insomma, dopo la dimissione il Paziente può avvertire un momento di “vuoto assistenziale”. A chi deve rivolgersi? Naturalmente cercherà un accesso presso la struttura che lo ha ospitato e operato. E qui iniziano i problemi... Come sappiamo l’accesso agli Ambulatori specialistici è spesso difficile per le lunghe liste d’attesa ed i Medici sono sempre impegnati nelle diverse attività: sala operatoria, Pronto Soccorso, reparto ecc.

Si rischia di girare a vuoto e di entrare in conflitto con la struttura.

Da queste considerazioni, frutto di esperienze di vita ospedaliera quotidiana, nasce l’idea di creare uno spazio ambulatoriale dove dare risposta a questa domanda. Un ambulatorio dedicato a tutti questi problemi piccoli dal punto di vista clinico ma grandi ed importanti per la qualità della vita dei pazienti. Un altro ambulatorio medico? No. Un’ambulatorio diverso, adeguato a richieste che possono essere soddisfate da figure professionali diverse dal medico: un Ambulatorio Infermieristico. Le esigenze che abbiamo visto prima possono avere infatti risposte assolutamente adeguate da parte di personale infermieristico esperto e con competenze ben precise. Nasce così nel nostro Ospedale, a Dolo in provincia di Venezia, l’Ambulatorio Infermieristico Urologico completamente gestito da Infermieri dell’U.O. di Urologia. L’accesso ad una struttura di questo tipo deve essere rapido e diretto: non è necessaria la prenotazione o la richiesta del Medico Curante. Il Paziente dimesso dal Reparto di Urologia viene indirizzato a questo Ambulatorio per tutte quelle esigenze che lì possono essere soddisfatte.

Un pool di infermieri dell’Urologia gestisce l’Ambulatorio che è aperto due giorni alla settimana e svolge tutta una serie di prestazioni di competenza infermieristica; naturalmente in alcune situazioni se l’Infermiere lo ritiene necessario può richiedere la supervisione dell’Urologo. Si va dalla medicazione delle ferite chirurgiche, alla rimozione e sostituzione del catetere vescicale, dall’addestramento alla pratica dell’autocateterismo, alla somministrazione di terapie interamuscolari o endovenose, sino alla gestione delle stomie urinarie. Inutile dire a proposito delle stomie, quanti e quali possano essere i problemi clinici ma anche psicologici che il Paziente stomizzato deve affrontare soprattutto nei primi tempi. Problemi di facile risoluzione, come le lievi dermatiti peristomali, sino a problemi più complessi che possono richiedere l’intervento del medico come le stenosi o i prolassi. E poi i problemi pratici: dalle informazioni per accedere alla fornitura di sacche, placche e altri presidi, all’insegnamento delle norme per la corretta gestione quotidiana della stomia. Ma soprattutto l’attenzione umana al Paziente che da un giorno all’altro si ritrova con una stomia, una specie di corpo estraneo da accettare e con il quale convivere, “un’espediente chirurgico” che altera per sempre la propria immagine corporea.

A sottolineare l’intento di protezione verso il Paziente di questo Ambulatorio, abbiamo creato un logo che lo identifica e che, a parer nostro, esprime in modo molto diretto questo concetto.

Il gradimento dei Pazienti verso questo nuovo servizio è stato molto alto. Abbiamo somministrato un questionario anonimo a 55 Pazienti e i risultati sono stati piuttosto lusinghieri. 54 persone hanno trovato soddisfacente l’esperienza avuta in questo Ambulatorio. Il tempo d’attesa in sala d’aspetto è stato giudicato adeguato da 50 utenti su 55 e l’assistenza prestata dagli infermieri in termini di professionalità è stata valutata come ottima da 49 pazienti. Tutti i 55 pazienti pensano che l’apertura di questo ambulatorio sia stata un’iniziativa positiva.

Dal febbraio 2010, data di apertura dell’Ambulatorio Infermieristico Urologico, ad oggi sono state eseguite circa 500 prestazioni.

In conclusione siamo estremamente soddisfatti del lavoro fatto e dell’impatto che questo Ambulatorio ha avuto sui Pazienti. Un aspetto estremamente positivo è stato anche la sensibilità con la quale l’Amministrazione del nostro Ospedale ha accolto questa proposta e ne ha reso possibile l’attuazione in tempi molto rapidi. Ci sembra importante che strutture di questo tipo si sviluppino e crescano per poter dare risposte efficienti ed efficaci ai bisogni assistenziali nella fase che segue la dimissione da un Reparto Chirurgico.